<-- Torna alla home

In primo piano



17/03/2020

Sottozona o divisione FAO? Questo è il dilemma della Zona di cattura

Un argomento circa il quale purtroppo regna il caos tra gli operatori, e di conseguenza fioccano sanzioni amministrative, è quello relativo a come indicare correttamente la zona di cattura dei prodotti ittici, poiché le modalità variano a seconda che si tratti di prodotti dell'acquacoltura, di catturati in acque dolci, oppure di catturati in mare.
E in quest'ultimo caso gli obblighi si distinguono ulteriormente a seconda che il prodotto sia pescato nelle zone FAO 27 e 37 oppure no.
Un'altra possibile non conformità da non sottovalutare è quella della possibile non idoneità della carta o pittogramma apposti e relativa legenda.
Infine a molti operatori non è chiaro per quali prodotti sussistano tali requisiti di etichettatura e per quali no, facendo confusione con la distinzione "trasformato"/"non trasformato".

Se hai bisogno di un controllo delle etichette per verificare che le stesse siano complete e corrette, oppure hai necessità di assistenza nella redazione di scritti difensivi avverso una sanzione che ritieni di poter contestare siamo a tua disposizione.



   



Ho letto e accetto la privacy policy










my web catering