<-- Torna alla home

In primo piano



21/11/2017

Prodotto lavorato da fresco e abbattuto per breve conservazione: come indicarlo sul menù?

Eurofishmarket, ha chiesto alla Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione c/o Ministero della Salute, chiarimenti circa le corrette modalità di segnalazione sul menù del prodotto lavorato da fresco ed abbattuto per il solo tempo strettamente necessario alla somministrazione.
Al momento, infatti, sono equiparate e ritenute sanzionabili ai sensi dell’articolo 515 c.p. (reato di frode nell'esercizio del commercio), le condotte, in realtà molto diverse dal punto di vista della qualità del prodotto offerto, dell’operatore che semplicemente somministri piatti preparati con materia prima congelata o surgelata, e del ristoratore che invece acquisti il prodotto fresco (sobbarcandosi i maggiori costi di materia prima e tempi di lavorazione e pulizia che il prodotto ittico fresco comporta) e lo abbatta per conservarlo congelato lo stretto tempo necessario alla somministrazione.
Sarebbe piuttosto auspicabile che il legislatore distinguesse le due ipotesi e concordasse una deroga per questo secondo tipo di lavorazione, ed eventualmente stabilisse un tempo limite per l’utilizzo del prodotto così trattato, in modo da evitare abusi a tale auspicabile deroga.

»Leggi interrogazione



   



Ho letto e accetto la privacy policy


















my web catering