<-- Torna alla home

In primo piano



08/10/2015

Presa Diretta : tonno rosso o “rosso tonno”?

Oggetto dell’ultima puntata di Presa Diretta anche il consumo in Italia di tonno. In particolare nella puntata si è cercato di comprendere meglio e dunque informare il consumatore riguardo la specie di “tonno” più commercializzata sul nostro mercato e sulla sua reale qualità, considerando che dall’indagine relativa alla pesca del vero tonno rosso nelle nostre acque è risultata evidente la commercializzazione di quest’ultimo non sul territorio italiano, od almeno, non in modo lecito se non che in piccolissima parte.
Tra gli esperti intervistati Valentina Tepedino che ha espresso, anche a seguito di indagini svolte nella sua attività, una nutrita preoccupazione non tanto per la salute del consumatore quanto per l’attuale situazione di concorrenza sleale che si sta creando tra produttori onesti che commercializzano il prodotto dichiarato fresco naturale e quelli che invece lo distribuiscono decongelato e con additivi leciti o illeciti, non dichiarando né lo stato né gli ingredienti.
Il campionamento effettuato da Eurofishmarket ha fatto riferimento a numerose insegne della grande distribuzione. Oggi il tonno a pinne gialle, che non vive nel nostro Mediterraneo e viene importato per lo più dall’Oceano Indiano e dal Pacifico, nella maggioranza dei casi subisce diversi trattamenti prima di giungere sulle nostre tavole ed arriva al primo importatore in Italia a poco più di 6 euro al Kg già in filoni (tranci) sottovuoto pronti alla rivendita. La domanda principale è: come è possibile avere un prodotto così a questo prezzo? E chi lo acquista possibile che non si domandi come fa a costare così poco? Anche lasciando da parte il problema etico dell’eventuale sfruttamento dei pescatori dei Paesi di origine, come viene prodotto e mantenuto il “filone di tonno” con la colorazione che piace tanto ai nostri consumatori? La sua colorazione è naturale? E’ possibile che anche esposto all’aria non cambi mai colore? Il dubbio, oltre che di Eurofishmarket, nasce anche dalle risposte degli altri intervistati tra i quali il Dott. Muratore, Veterinario ufficiale presso il Mercato Ittico di Roma e dal commento di alcuni commercianti.
Confidiamo per il bene del mercato e dei consumatori che questo servizio sia stato utile a risvegliare le coscienze dei distributori e delle Istituzioni, anche in merito alla “pesca selvaggia” dei prodotti senegalesi e che presto sia possibile una maggiore verifica e dunque trasparenza in merito al tonno a pinne gialle che potrebbe pur essere un ottimo prodotto ma solo se gestito in maniera più corretta di quanto stia avvenendo ora. Inoltre auspichiamo che in Italia si riprenda, oltre che a pescare nel rispetto della normativa vigente, anche a lavorare e commercializzare anche sul mercato interno il vero Tonno rosso e che, in concomitanza, ci sia una maggiore promozione e dunque richiesta di specie della sua stessa famiglia che vivono anche nel nostro mare come la Palamita, il Tonnetto alletterato, l’Alalunga e, perché no, anche dello sgombro e del lanzardo.

»Guarda la trasmissione



   



Ho letto e accetto la privacy policy














il tuo pescato a norma

my web catering